Previsioni culinarie

Abbiamo chiesto agli italiani, regione per regione, cosa pensano che mangeranno tra cinque anni. Quasi tutti rinunceranno alle carni rosse, qualcuno anche alla pasta e per tutti finiranno in tavola più frutta e più verdura. Il salutismo sembra il mantra che imbandisce le tavole del Paese da qui ai prossimi cinque anni

Tutti i numeri dell’indagine Stili d’Italia* relativi alle abitudini alimentari sono nelle due tavole qui sotto. Nella prima le aspettative da qui a cinque anni distribuite su una linea che va da -30% a +45% circa (nella parte negativa a cosa siamo disposti a rinunciare e in quella positiva cosa vogliamo incrementare). Nella seconda trovate la classifica di chi consuma quotidianamente carni bianche, rosse, formaggi, frutta, legumi, pasta/riso, pesce, salumi e affettati e verdura, nelle varie aree del Paese

 

 

* Stili d’Italia  è la più recente ricerca condotta da italiani.coop, lo strumento di analisi e approfondimento sui mutamenti della società curato dall’ Ufficio Studi Coop. La ricerca condotta a maggio-giugno 2018 con metodologia Cawi ha coinvolto un campione di 7000 persone rappresentativo degli italiani 18-65.

 

Articolo ripubblicato il 27 novembre 2018 (prima pubblicazione 15 novembre 2018). Apportata nessuna modifica

Lascia un commento