Author: Redazione italiani.coop

interactive_vita2

La vita che verrà

In concomitanza con la pubblicazione delle nuove stime Istat sull’aspettativa di vita degli italiani nel 2016, l’Ufficio Studi Coop ha realizzato un interactive dedicato al tema, con una disamina per sesso, età e regione (dati 2015)

rapcoop-2017-covers0

Rapporto Coop 2017. Anteprima digitale

L’economia italiana prova a ripartire spinta dall’export, seppur gravata dai molti divari sociali. Dopo anni di difficoltà gli italiani sono cambiati: concentrati su salute e benessere, fumano meno, bevono meno e amano meno. Consapevoli del lato oscuro del web, attendono impazienti l’arrivo di nuove tecnologie.

animali

Italians Love Pets

Con più di un animale a testa presente sul territorio nazionale, gli italiani si confermano grandi amanti della compagnia a 4 zampe e non solo, per un mercato che muove più di un miliardo di euro ogni anno

consumi_estate

Estate in tavola..e non solo

Gli effetti del caldo di giugno hanno modificato il carrello della spesa degli italiani. Di meno tra i fornelli, con la bottiglietta di acqua sempre a portata di mano, la frutta in borsa e un cono gelato sempre pronto, gli italiani hanno acquistato il 4% in più di merce nel giugno 2017, rispetto al giugno 2016

rc17anteprima

Rapporto Coop ‘17

Come è cambiata l’Italia e come sono cambiati gli italiani nell’ultimo anno? Il 7 settembre l’appuntamento è con il Rapporto Coop ‘17, per scoprire il Paese che si trasforma

minoranze_linguistiche_2017

Piccole etnie, la mappa

C’è un solo cittadino dell’Isola di Man e 478 del Ciad. I più numerosi sono gli africani e subito dopo gli asiatici, con tutte le varie nazionalità che si distribuiscono in modo omogeneo lungo lo stivale. Ci siamo chiesti da dove provengono gli stranieri che popolano le comunità più piccole d’Italia? E dove vivono?

02-08-sedentari

Sedentarietà in eredità

Stando ai dati Istat sulle cause di rischio per la salute, gli italiani sono un popolo di sportivi. 6 su 10 fanno una qualche attività fisica. Più al Nord che al Sud, più i giovani che gli adulti. E attenzione perché la sedentarietà sembra essere in parte ereditaria

1 2 3 4